Sorgenti bianche a LED e rischio fotobiologico da luce blu

Il rischio fotobiologico da luce blu è tornato alla ribalta in questi ultimi anni a causa della massiccia diffusione di LED a luce bianca che per loro costruzione contengono un diodo LED semiconduttore che emette proprio radiazioni in tale lunghezza d’onda. Il LED a emissione bianca è infatti costituito da un chip che emette nel blu (circa 450nm) più l’aggiunta di particolari fosfori che convertono una parte della luce blu in frequenze tipicamente sul giallo dando l’effetto complessivo bianco (generazione luce bianca dicromatica).

Il rischio fotobiologico da luce blu è però noto fin dal 1960 per le fotoretiniti provocate principalmente da esposizione intensa a luce blu di lavoratori utilizzanti saldatori ad arco (spettro di emissione in Fig. 4) e persone che osservavano l’eclisse di sole senza protezioni oculari (Fig. 5). Ricordiamo peraltro che la Luce blu è prodotta anche da sorgenti tradizionali di illuminazione artificiale come le lampade a scarica a ioduri metallici (MH) e non solo dai LED.


Completa la tua richiesta per ottenere gratuitamente questo white-paper (53 pagine), riceverai al tuo indirizzo email il link per il download.

    Inviando questa richiesta, ho un interesse legittimo nel contenuto di questo white-paper e accetto che Apice Srl possa contattarmi in merito a notizie, prodotti e servizi che potrebbero interessarmi.

    Per saperne di più su come i tuoi dati vengono elaborati, archiviati e mantenuti al sicuro, leggi la nostra Informativa sulla privacy.


    Informazioni su TG Team 117 Articoli
    We are the TG magazine editorial team, a unique pool of copywriters and engineers to get you through technologies and their impact on your business. Need our expertise for an article or white paper?