Attivare la protezione ransomware in Windows 10

Come attivare la cosiddetta "protezione ransomware", ovvero una funzione in grado di bloccare l'accesso alle cartelle più critiche del sistema, in Windows Defender

Attivare la protezione ransomware in Windows 10

Come noto, Windows 10 è dotato di un antivirus integrato denominato Defender. Questa soluzione di sicurezza è tutt’altro che disprezzabile e regge ottimamente il confronto con gli altri sistemi antivirus commerciali.

Una delle sue caratteristiche più interessanti è la cosiddetta “protezione ransomware”, ovvero una funzione in grado di bloccare l’accesso alle cartelle più critiche del sistema alle applicazioni.

1. Fate una ricerca per trovare la app Sicurezza di Windows e apritela.

Sicurezza di windows
Figura 1.

2. Aprite Protezione da Virus e minacce.

Protezione da virus e minacce
Figura 2.

3. Aprite Protezione Ransomware – Gestisci protezione ransomware.

Gestisci protezione ransomware
Figura 3.

4. Verificate che sia attivato Accesso alle cartelle controllato. Se non lo fosse, attivatelo.

Attivare Accesso alle cartelle controllato
Figura 4

Sempre dalla schermata di figura 4, adesso potete fare clic su Cartelle Protette. Vedrete la lista delle cartelle automaticamente protette, oltre a quelle di sistema di Windows. Potete aggiungere manualmente ulteriori cartelle.

Cartelle protette
Figura 5.

Cosa fare nel caso di blocco indesiderato di una applicazione

L’accesso alle cartelle protette è concesso solo alle applicazioni attendibili. E’ possibile che una applicazione legittima venga erroneamente giudicata come non attendibile e, nel caso essa tentasse di scrivere in una cartella protetta, venga bloccata.

In questo caso, sempre dalla schermata di figura 4, aprite Cronologia blocchi, ove troverete tutte le notifiche di blocco di una applicazione.

Cronologia blocco applicazioni
Figura 6.

Cliccando su una delle voci, potete vedere i dettagli del blocco: quale applicazione ha tentato l’accesso e quale cartella è stata protetta. Per permettere l’accesso all’applicazione che è stata bloccata, solo se la ritenete pienamente attendibile, potete fare clic su Azioni e Consenti nel dispositivo.

Permetti accesso a una applicazione
Figura 7.

Un metodo alternativo e, per certi versi più definitivo, è accedere alla funzione Consenti app tramite accesso alle cartelle controllato. Potete accedere a questa funzione sempre dalla schermata di figura 4. Vedrete una lista di applicazioni alle quali è stato concesso l’accesso alle cartelle controllate.

Consenti app accesso alle cartelle controllate
Figura 8.

Potete adesso aggiungere una nuova applicazione sicura con Aggiungi app consentita. Potete aggiungere la tua applicazione sicura in due modi: App bloccate di recente oppure Sfoglia tutte le app.

App bloccate di recente
Figura 9.

Se la app che volete consentire è stata bloccata di recente, la via più rapida è scegliere App bloccate di recente. Questa funzione mostra la lista delle app recentemente bloccate.

App bloccate di recente lista

Individuata la tua app nella lista, vi basterà cliccare sul segno + alla sinistra del nome per concedere l’accesso alle cartelle controllate anche all’applicazione avete giudicato sicura.

Informazioni su TG Team 117 Articoli
We are the TG magazine editorial team, a unique pool of copywriters and engineers to get you through technologies and their impact on your business. Need our expertise for an article or white paper?