Google lavora per rendere più facile il passaggio da iPhone ad Android

Google sta silenziosamente rendendo più facile il passaggio da iPhone ad Android

Google lavora per rendere più facile il passaggio da iPhone ad Android

Apple ha reso facile il passaggio da Android a iPhone già da almeno sette anni. Ora Google sta cercando di fare lo stesso.

Google compete direttamente con Apple sia nell’hardware che nel software. Gli utenti potrebbero voler passare da una piattaforma all’altra e le aziende di solito rendono il processo il più semplice possibile.

Con un certo ritardo, ora Google vuole che gli utenti iPhone passino ad Android e la società ha lanciato una nuova app “Switch to Android” per iOS per rendere più facile la transizione.

Questa è la prima volta che Google rilascia un’app dedicata “Switch to Android” per iOS. Prima di oggi, Google ha mantenuto un sito Web che forniva le istruzioni per il passaggio da iPhone ad Android.

La nuova app trasferirà foto, video, contatti, eventi del calendario e istruzioni per disattivare iMessage e trasferire foto e video da iCloud di Apple.

Passare da iPhone ad Android è più facile a dirsi che a farsi. Ad esempio iMessage, che mantiene prigionieri gli utenti iPhone per evitare il fastidio di perdere tutti i testi inseriti. Apple incoraggia inoltre gli utenti a salvare i propri dati in iCloud, in modo da accedervi da qualsiasi dispositivo Apple. Abbandonando Apple, i dati su iCloud sarebbero recuperabili ma non in modo semplice: esistono soluzioni alternative, come il caricamento dei dati su Google Drive e il download su un nuovo dispositivo Android. Ma quello che è certo, è che Apple rende la transizione da Android molto più semplice di quanto Google abbia per gli utenti di iPhone. Fino ad ora.

Google ha lanciato silenziosamente una app Switch to Android per iOS lunedì, che, come suggerisce il nome, consente agli utenti di trasferire diverse tipologie di dati dai loro iPhone ad Android. La app non viene trovata se la si cerca nell’App Store iOS; gli utenti di iPhone devono seguire un link diretto per installarla. Google deve ancora chiarire quando l’app sarà ricercabile nell’App Store.

L’anno scorso, il sito di news tecnologiche 9to5Google ha scoperto un riferimento a una app, fino ad allora sconosciuta, “Switch to Android” in un aggiornamento dello strumento di ripristino dei dati di Android. Tale riferimento poteva presumibilmente indicare che Google stava pianificando di lanciare questo nuovo strumento.
Il mese scorso, un altro aggiornamento ha indicato che l’app sarebbe stata in grado di automatizzare il trasferimento di foto e video da iCloud a Google Foto.

Apple è stata certamente più lungimirante quando ha rilasciato la sua versione, Move to iOS, nel lontano 2015.

Con Move to iOS gli utenti Android possono installare l’app dal Google Play Store e quindi posizionare il proprio telefono Android e il nuovo iPhone vicini l’uno all’altro. Dopo che l’utente inserisce un codice di sicurezza, l’app crea una rete Wifi privata, cerca nelle vicinanze un telefono Android ove sia in esecuzione “Move to iOS” e trasferisce in modalità wireless i contenuti.

Dalle recensioni sullo store, la maggior parte degli utenti giudica il processo relativamente veloce, della durata compresa tra 10 e 20 minuti. Tuttavia, molti utenti lamentano frequenti cadute della connessione WiFi tra i dispositivi accoppiati, con conseguenti lunghi ritardi. Di conseguenza, l’app ha solo 2,9 stelle nel Google Play Store.

Presto vedremo se Switch to Android di Google saprà fare meglio di Apple.

Foto di Hardik Sharma

Informazioni su TG Team 125 Articoli
We are the TG magazine editorial team, a unique pool of copywriters and engineers to get you through technologies and their impact on your business. Need our expertise for an article or white paper?